festival di cannes 2013 meteore musica popolazioni ai confini

C’erano una volta… il mondo, il fuoco e i bambini

17 maggio 2011 | By | 1 Reply More
Share

Leggi anche:

SPECIALE FLM: Giornata Mondiale del Commercio Equo e Solidale

All’interno di questa particolare giornata, volta a sensibilizzare le persone rispetto alla cultura del commercio equo, ha trovato spazio anche un laboratorio rivolto ai bambini: due membri dello staff li hanno aiutati, infatti, nella realizzazione di un libro, utilizzando materiali di recupero – o comunque non convenzionali.

All’appello, visto il maltempo iniziale, rispondono tre bambine, di 6 e 4 anni e mezzo, più un simpatizzante alle prime armi di due anni.
Instancabili nella preparazione dei materiali (matite, cartoncini colorati e fogli ritagliati da un fu calendario, ovatta, rafia), perfino stoici nel proseguire malgrado qualunque imprevisto o infortunio, vengono premiati dall’arrivo delle lettrici dell’Associazione Culturale Il Semaforo Blu, che raccontano in maniera animata e coinvolgente la storia dell’origine del fuoco, presa da una raccolta di miti e leggende africane (in tema con l’evento) la cui protagonista è una donna – per omaggiare, così, il titolo della giornata, che verte, infatti, sul lavoro delle donne per le donne. E’ lei l’unica, in un mondo di uomini, che riuscirà, invece, nell’impresa che questi non hanno saputo portare a termine: la conquista del fuoco.
Attentissime al racconto (il “collega” più piccolo si è lasciato prendere dall’esplorazione e dal correre liberi che la location ha permesso), riportano poi sui fogli e sui cartoncini i disegni che raffigurano la storia ascoltata, l’una campionessa di memoria sulle varie fasi del racconto, l’altra molto precisa e rapida nella realizzazione, ma va detto che nel suo curriculum vanta già la capacità di costruire aeroplanini di carta che – scopriamo in un’accesa competizione – sanno volare più lontano di quelli costruiti dal suo papà.

Grazie alla clemenza meteorologica, tutto avviene con il sereno, e le due ragazze del Semaforo Blu trovano delle spettatrici molto attente alla loro favola, che anzi prendono parte anche al “riscaldamento delle orecchie” che ha preceduto l’ascolto e completano spesso e volentieri il racconto, con interventi e domande che dimostrano ulteriormente la loro partecipazione attiva.
Per parte loro, le due lettrici/attrici si riveleranno a loro volta molto brave nella costruzione del libro cui prendono parte.
Un altro “scambio” equo e solidale nell’attività, insomma.
Ovviamente molto brave, e adatte, anche le ragazze dello staff organizzatore, Cooperativa Pangea – Niente Troppo, che infatti sanno bene quel che fanno, avendo alle spalle iniziative sempre rivolte ai bambini quali ad esempio il centro estivo – sempre basato sulla sensibilizzazione alla cultura del commercio equo – che avrà luogo anche quest’estate, nuovamente in collaborazione con il Semaforo Blu (squadra che vince, non si cambia!), di cui vi informeremo prossimamente.

Tags: , , , , , , , , , ,

Category: Attualità, Roma

About the Author ()

Comments (1)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. claudia scrive:

    Confermo!! La mia piccoletta ( 4 anni e mezzo) è rimasta tutto il pomeriggio “incollata” alle animatrici, nonostante non conoscesse nè il posto nè nessun altro..e così la mamma ( cioè moi….) ha potuto gironzolare in santa pace e godersi il pomeriggio. Proprio una bella iniziativa!!!

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.